• sergio sechi

TODIMMAGINA




In questi giorni di isolamento, causati dai tristi e noti fatti, ho inviato alcune fotografie scattate a casa mia, con l’intento di partecipare al festival di fotografia contemporanea Todimmagina. Questo si terrà dal 16 al 25 ottobre 2020 nella suggestiva cittadina umbra. Nelle mie foto ho tentato di affrontare l'argomento dell’isolamento con una nota di ironia. La prima immagine descrive il naufragare tra gli elementi analogici sparsi nella mia abitazione. Il secondo scatto rinvia a un film di qualche anno fa, intitolato Signs, in cui una famiglia combatte con i propri mezzi un'invasione aliena, invisibile come questo terribile virus.

Scrivono gli organizzatori:

<Todimmagina_athome

#iorestoacasa e ve lo racconto…

In questo momento difficile per l’emergenza Coronavirus, le nostre abitudini sono state sconvolte da una indicazione chiara, da una raccomandazione, da un obbligo che è arrivato dal governo e da tutta la comunità medico-scientifica: #iorestoacasa.

Come stiamo vivendo, tutti noi, questa “pausa” forzata? Quali routine sono state sconvolte? Quali nuove abitudini sono nate? Cosa facciamo? Come ci comportiamo?

Non importa se siamo fotografi professionisti o no, se usiamo una fotocamera o un telefonino, quello che conta è che partecipiamo tutti insieme per scattare la fotografia di questo insolito presente.  La guarderemo quando tutto questo sarà passato, magari scoprendoci più forti e più uniti. >


La giuria è composta dai fotografi: Gérald Bruneau,Fabio Lovino,Marcello Mencarini,Angelo Raffaele Turettae dall’assessore alla cultura del Comune di Todi Claudio Ranchicchio.

15 visualizzazioni